Aria Pulita: le stelle per l’indice di qualità e di inquinamento dei prodotti riscaldanti

L’etichettatura Aria Pulita è un nuovo indice di qualità e inquinamento per prodotti riscaldanti a legna o a pellet, un elemento da prendere in considerazione quando si deve effettuare un acquisto di questo genere.

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e come si legge l’etichetta.

Questo progetto prevede un Comitato di Certificazione composto da ENEA, LEGA AMBIENTE, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI coordinato da AIEL, Associazione Italiana Energie Agroforestali.

L’indicazione prevista, molto semplice e intuitiva grazie all’uso di una classificazione crescente da 1 a 4 stelle in base alle prestazioni dei prodotti in termini di maggior rendimento e minori emissioni, consente a ogni utente di riconoscere le qualità della stufa che acquista nel pieno rispetto dei più restrittivi parametri tecnici e delle indicazioni sulle emissioni in ambiente.

Aria Pulita, quindi, non è una mera risposta alle temporanee contingenze di superamento dei limiti di emissione in un limitato periodo dell’anno in una specifica area o regione, ma una concreta garanzia per i consumatori di tutta Italia che i prodotti certificati contribuiscono a migliorare la qualità dell’aria, la salute e l’ambiente, basandosi sui capisaldi di trasparenza, oggettività e chiarezza.

Aria Pulita, pertanto, non è un’autodichiarazione, bensì una certificazione strutturata in organi di gestione e di controllo severo e imparziale dei prodotti e dei certificati emessi. 

 

 

Come leggere l’etichetta

Per un ulteriore approfondimento vi invitiamo a leggere e a guardare il video dedicato all’argomento dalla trasmissione televisiva Report, Polveri alle stelle.