Probabilmente dalla scoperta casuale del calore del fuoco, e conseguentemente dal suo uso, derivò l’attuale necessità (prima un lusso) di sedersi accanto a esso.
(Henry David Toureau)

I forni da giardino sono un ottimo strumento per vivere appieno gli esterni della tua casa, utilizzabili non solo nella bella stagione, ma anche nei periodi dell’anno apparentemente meno indicati. Una pizza o dei fragranti biscotti, del pane appena sfornato o qualsiasi altro cibo sono buoni in ogni occasione!

Come scegliere quello più adatto alle tue esigenze, però, potrebbe essere un compito non semplice se non conosci le loro principali differenze.

I forni da esterno si dividono in forni a cottura diretta e a cottura indiretta. I primi sono forni tradizionalmente intesi, costruiti con materiale refrattario, dove la cottura avviene nello stesso ambiente in cui è generato il calore (combustione delle legna o fiamma del gas), mentre i secondi hanno un sistema di cottura separato. Le aziende di cui parleremo di seguito offrono scelte di ogni tipo, anche se forniremo solo qualche esempio per ogni tipologia. Per qualsiasi dettaglio rimandiamo ai loro siti internet dettagliati; oppure, per avere una guida personale all’approfondimento, o per chiarire eventuali dubbi, scriveteci senza esitazione.

I forni a cottura diretta sono di due tipologie: forni a legna e forni a gas. Vediamoli nel dettaglio.

Forni a legna a cottura diretta

Frono a legna cottura diretta – Mangiafoco Fontana

Un forno a legna permette di avere dei cibi cotti con un gusto unico; sono versatili e, grazie alla moderna struttura che hanno quelli di nuova generazione, si adattano molto bene agli ambienti. Alcune aziende produttrici offrono un’ampia gamma di prodotti, e cercano di soddisfare appieno le diverse esigenze dei clienti.

I forni Fontana, per esempio, hanno notevoli vantaggi:

sono premontati, con conseguente risparmio di tempo nel montaggio; hanno un peso limitato, e per questo sono adatti per qualsiasi ambiente (terrazzi e balconi compresi); grazie agli interni in acciaio inox, raggiungono la temperatura in breve tempo e la mantengono a lungo grazie al materiale refrattario (con conseguente risparmio di legna).

 

Forni a gas a cottura diretta 

Sono i forni ideali per chi vive in condomini, per chi ha un vicinato esigente e per chi ha problemi a reperire la legna o poco spazio per sistemarla. La fiamma generata dalla combustione delle legna viene qui sostituita dalla fiamma a gas, evitando così la formazione di fumi che potrebbero creare fastidi. Tuttavia, essendo a cottura diretta, la camera di combustione è la stessa della camera di cottura. Sono i forni per chi non vuole rinunciare alla comodità di cucinare all’aperto, in tempi rapidi e con ottimi risultati.

Un’altra azienda leader nel settore dei forni da esterno è Clementi, caratterizzata anch’essa da un elevato standard qualitativo: i materiali con cui tutti i forni sono realizzati resistono molto bene agli ambienti atmosferici e permettono di raggiungere 400 °C in 15/20 minuti (una mezz’ora per quelli a gas). La camera di cottura e il tetto sono in acciaio inox 430 e si possono cuocere diversi piatti grazie a una struttura a più livelli.

Una caratteristica che accomuna Clementi all’azienda precedentemente nominata, è l’estrema serietà nella scelta dei materiali di produzione, sicuri e idonei alla cottura dei cibi.

Dettaglio forno a gas cottura diretta – Pulcinella Clementi

Forni a cottura indiretta

Come abbiamo ricordato, si tratta di forni che hanno un sistema di cottura separato dalla camera di combustione. Grazie alle moderne tecnologie di cui sono dotati, il calore che si genera è uniforme in tutto l’ambiente e, pertanto, consente una cottura altrettanto omogenea degli alimenti. Mancando di legna o gas all’interno della stessa camera di cottura, viene da sé pensare che un vantaggio di questi forni sta nella maggiore capacità di spazio.

Frono cottura indiretta – Fiamma RossoFuoco

RossoFuoco, per esempio, vanta la capacità di areare costantemente l’intero ambiente cuocendo tutto bene, anche contemporaneamente su più ripiani. La fiamma non è mai a contatto diretto con la camera di cottura (si surriscalderebbe troppo nella parte inferiore), ma viene riscaldato un pannello radiante divisorio tra camera di combustione e camera di cottura. L’aria calda inizia il suo movimento di circolazione diffondendosi uniformemente. Per questo motivo è possibile cuocere ottimamente le pietanze anche a ventilazione spenta.

Frono cottura indiretta – Primavera Alfa Pizza

 

 

Alfa Pizza, un’altra azienda leader nel settore dei forni da esterno, si dedica come le altre sopra citate alla produzione di eccellenze nel mondo della cottura, diretta e indiretta. Anche in questo caso l’azienda garantisce una cottura uniforme e costante fino a una temperatura di 300 °C.

Guida rapida alla scelta

Ogni azienda ha i propri fiori all’occhiello e delle caratteristiche che rendono i prodotti unici e affidabili. Tuttavia è utile tracciare un elenco generico di caratteristiche da premiare al momento della scelta:

  • parte interna smontabile
  • sportello in ghisa
  • cappa di aspirazione
  • coperture in acciaio inox inossidabile per una maggiore resistenza agli ambienti atmosferici
  • tecnologie che permettono un risparmio di legna
  • materiali sicuri per la salute